AUTORIPARAZIONE/Carrozzieri: variazione costi carrozzeria per il 2018

AUTORIPARAZIONE/Carrozzieri: variazione costi carrozzeria per il 2018

Confartigianato Carrozzieri ha varato l’aggiornamento dei costi di carrozzeria per il 2018, sulla base dei dati rilevati nell’anno precedente. Costi di manodopera: la variazione della media dell’indice generale dei costi del lavoro è stata mediamente pari al 1,5%. Relativamente ai costi del lavoro è evidente che l’incidenza varia in base alla dimensione aziendale, pertanto, al fine di ridurre la forbice tra le diverse dimensioni imprenditoriali, per le imprese più piccole potrebbe essere ragionevole pensare ad un incremento della voce di costo in misura maggiore di quanto indicato. Materiali di consumo: dalle analisi eseguite al riguardo, è stato registrato un aumento medio del 5%. Smaltimento dei rifiuti: i maggiori oneri relativi alle gestione delle spese per lo smaltimento dei rifiuti risultano incrementati di un valore medio pari al 3% sull’imponibile della fattura, con un massimo di 50,00 euro. Uso dime e strumenti diagnostici: i costi di uso dime sia di tipo tradizionale che mini-dime risultano mediamente invariati. Diagnosi: per le operazioni di diagnosi vanno imputate due ore di manodopera. Le Organizzazioni territoriali sono invitate a notificare alle locali Camere di Commercio i costi di manodopera di riferimento per il territorio di appartenenza, sui quali ciascun imprenditore si potrà basare per determinare quelli della sua azienda secondo i propri costi di gestione.