Rimborso dei pedaggi autostradali, ecco come ottenerlo

6496248_origGli autotrasportatori hanno tempo fino al 6 novembre 2015 per presentare domanda di accesso ai contributi per la riduzione compensata dei pedaggi autostradali. Ecco cosa serve sapere.
Ricordiamo che quest’anno il Governo ha stanziato 120 milioni di euro per il parziale rimborso dei pedaggi autostradali.
Il rimborso può essere richiesto per i transiti autostradali effettuati nel corso del 2014 (dal 1° gennaio al 31 dicembre 2014) con veicoli di classe Euro 3, 4, 5 o superiore, appartenenti alle classi B 3, 4 e 5.
I rimborsi saranno concessi esclusivamente per i pedaggi a riscossione differita mediante fatturazione.

Chi può richiedere il rimborso dei pedaggi?

  • Imprese di autotrasporto merci per conto di terzi, cooperative e consorzi, iscritti all’Albo nazionale degli autotrasportatori alla data del 31 dicembre 2013 o nel corso del 2014
  • Imprese di autotrasporto merci per conto di terzi e raggruppamenti aventi sede in uno dei Paesi dell’Unione Europea che, alla data del 31 dicembre 2013 o nel corso del 2014 risultavano titolari della licenza comunitaria
  • Imprese e raggruppamenti con sede in Italia esercenti attività di autotrasporto in conto proprio che, alla data del 31 dicembre 2013 o nel corso del 2014, risultavano titolari di apposita licenza in conto proprio;
  • Imprese e raggruppamenti aventi sede in altro Paese dell’Unione Europea, che esercitano l’attività di autotrasporto in conto proprio.

I soggetti aventi titolo che risultano iscritti all’Albo conto terzi o titolari di licenza conto proprio in data successiva al 31 dicembre 2013, avranno diritto alla riduzione dei pedaggi per i viaggi effettuati dopo tale data.

Quali rimborsi potranno ottenersi?
Ecco le percentuali massime di rimborso ottenibili, differenti a seconda dello scaglione di fatturato totale annuo realizzato in pedaggi autostradali:

  • 4,33 % per fatturato annuo da 200.000 a 400.000 €
  • 6,50 % per fatturato annuo da 400.001 a 1.200.000 €
  • 8,67 % per fatturato annuo da 1.200.001 a 2.500.000 €
  • 10,83 % per fatturato annuo da 2.500.001 a 5.000.000 €
  • 13 % per fatturati oltre 5.000.000 €

Il fatturato annuale si calcola moltiplicando l’importo lordo dei pedaggi pagati da ogni singolo veicolo per un indice di sconto variabile secondo la categoria ecologica del mezzo:

  • 1,0 per i veicoli Euro 3;
  • 2,0 per i veicoli Euro 4;
  • 2,5 per i veicoli Euro 5 e superiori.

Le percentuali di riduzione e i coefficienti relativi alla classe Euro dei veicoli sono rimasti invariati rispetto allo scorso anno.
Inoltre, come gli scorsi anni, è previsto un ulteriore rimborso per le imprese che abbiano realizzato nel corso del 2014 almeno il 10% del fatturato aziendale di pedaggi nelle ore notturne, ossia con ingresso in autostrada tra le ore 22 e le 2, o con uscita prima delle ore 6. A tali imprese spetterà un ulteriore rimborso, pari al 10% dei valori percentuali riportati nella tabella sopra, sul fatturato relativo ai pedaggi notturni.

Come presentare le domande?
Per richiedere lo sconto sui pedaggi pagati nel 2014 si deve presentare apposita domanda entro le ore 14 del 6 novembre 2015, esclusivamente in via telematica, accedendo alla sezione dedicata del sito dell’Albo (http://servizi.alboautotrasporto.it).

La domanda deve contenere alcuni dati essenziali, pena la sua inammissibilità:

  • denominazione e sede dell’impresa;
  • generalità di colui che sottoscrive in formato elettronico la domanda;
  • sottoscrizione della domanda con la procedura della firma elettronica;
  • numero e data di rilascio della licenza comunitaria per le imprese o i raggruppamenti com sede in altro Paese UE.

Una volta che tutte le domande di ammissione al beneficio saranno pervenute all’Albo, se l’ammontare complessivo dei rimborsi da assegnare risultasse superiore alla somma disponibile, il Comitato centrale provvederà a ricalcolare le percentuali di sconto, in modo che tutte le imprese aventi diritto ottengano il rimborso, sebbene in misura inferiore.
Allo stesso modo, vi sarà un ricalcolo delle percentuali qualora l’ammontare totale delle riduzioni richieste risultasse inferiore alla somma disponibile; in tal caso, alle imprese aventi diritto andranno rimborsi più elevati.
I criteri e le modalità di presentazione delle domande sono stati deliberati dal Comitato Centrale dell’Albo autotrasportatori. Trovate qui di seguito il testo completo della Delibera: Delibera del Comitato centrale n. 5/2015.

​Fonte: Trasportonotizie




Warning: array_column() expects parameter 1 to be array, string given in /web/htdocs/www.confartigianatoteramo.it/home/os/wp-content/themes/consulting/inc/extras.php on line 280

Warning: array_search() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.confartigianatoteramo.it/home/os/wp-content/themes/consulting/inc/extras.php on line 280

Warning: array_column() expects parameter 1 to be array, string given in /web/htdocs/www.confartigianatoteramo.it/home/os/wp-content/themes/consulting/inc/extras.php on line 280

Warning: array_search() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.confartigianatoteramo.it/home/os/wp-content/themes/consulting/inc/extras.php on line 280