Sisma: ci sono anche i contributi regionali

Sisma: ci sono anche i contributi regionali

Sul BURA (Bollettino Ufficiale Regione Abruzzo) n° 90 dell’8 Settembre, scaricabile all’indirizzo: www.bura.regione.abruzzo.it, sono state pubblicate diverse leggi regionali.

Tra queste, la L.R. n°49, “Norme per il sostegno alle piccole imprese operanti nei territori della Regione interessati dagli eventi sismici 2016 – 2017”, sostiene, attraverso la concessione di un contributo economico, le piccole imprese operanti nei comuni abruzzesi terremotati. Possono beneficiare dei contributi le imprese con meno di cinque dipendenti operanti alla data del 18 gennaio 2017 in uno dei Comuni di cui sopra*.

I contributi sono concessi in regime “de minimis” e sono cumulabili con altri finanziamenti pubblici entro i limiti previsti dall’articolo 5 del regolamento (UE) 1407/2013. Detti contributi sono finalizzati al rimborso dei costi di gestione, ovvero al finanziamento delle spese di investimento per l’acquisto di macchinari e attrezzature o per la realizzazione di impianti funzionali al ciclo produttivo o all’erogazione dei servizi.

Le tipologie di contribuzione previste sono cumulabili:

  • il contributo in conto gestione non può superare per impresa unica il 50% delle spese relative documentate, sostenute a far data dal 1° gennaio e non oltre il 31 dicembre 2017, nel limite massimo di euro 5.000,00;
  • il contributo in conto investimenti non può superare per impresa unica il 30% della spesa relativa documentata, sostenuta a far data dal 1° gennaio e non oltre il 31 dicembre 2017, nel limite massimo di euro 10.000,00.

Per l’attuazione delle disposizioni della Legge 49/2017 sarà emanato un apposito avviso pubblico, da pubblicarsi entro i trenta giorni successivi all’entrata in vigore della legge stessa. L’avviso disciplinerà le modalità di accesso e di erogazione dei contributi, nonché la rendicontazione delle spese finanziate.

Le istanze che perverranno a seguito dell’apertura dello sportello, saranno istruite secondo intervalli temporali di 30 giorni, fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

*ELENCO DEI COMUNI COLPITI DAGLI EVENTI SISMICI 2016/2017

(sisma del 24 agosto 2016, del 26 e del 30 ottobre 2016 – allegati 1 e 2 al decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189)

  • Campli (TE)
  • Campotosto (AQ)
  • Capitignano (AQ)
  • Castelli (TE)
  • Civitella del Tronto (TE)
  • Cortino (TE)
  • Crognaleto (TE)
  • Montereale (AQ)
  • Montorio al Vomano (TE)
  • Rocca Santa Maria (TE)
  • Teramo
  • Torricella Sicura (TE)
  • Tossicia (TE)
  • Valle Castellana (TE).

(sisma del 18 gennaio 2017 – allegato 2-bis al decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189)

  • Barete (AQ)
  • Cagnano Amiterno (AQ)
  • Castelcastagna (TE)
  • Colledara (TE)
  • Fano Adriano (TE)
  • Farindola (PE)
  • Isola del Gran Sasso (TE)
  • Pietracamela (TE)
  • Pizzoli (AQ).